Cervaro della Sala 2009 Visualizza ingrandito

Cervaro della Sala 2009, Antinori

Nuovo

 

RICONOSCIMENTI

Il Cervaro deriva il suo nome da quello dei nobili che furono proprietari del Castello della Sala nel corso del 14° secolo: i Conti Della Cervara. Antinori ne ha acquistato la proprietà nel 1940. Questo vino ha vinto numerosi premi ed ha ottenuto diversi importanti riconoscimenti per la costante qualità dimostrata

Maggiori dettagli

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 4 Punti fedeltà. Il totale del tuo carrello 4 punti può essere convertito in un buono di 2,00 €.


46,12 €

Add to wishlist

Regione Toscana

Dettagli

CERVARO DELLA SALA 2009

Annata 2005 - Annata 2006 - Annata 2010 - Annata 2011

Classificazione

Umbria I.G.T.

Uvaggio

Chardonnay 90%, Grechetto 10%

Clima

Le temperature primaverili e l’ottima disponibilità idrica hanno favorito il buon germogliamento di tutte le varietà, anche in leggero anticipo rispetto alla media, seguito poi da ottimali condizioni di fioritura e allegagione. La piovosità che ha caratterizzato la prima parte del periodo estivo, ha permesso alle piante di mantenere un buon equilibrio vegetativo anche nel caldo mese di agosto garantendo una completa invaiatura; in più il differenziale termico tra giorno e notte e la buona disponibilità idrica hanno consentito alle uve di maturare gradualmente arrivando al momento della raccolta, iniziata verso la seconda quindicina di agosto, sane e ben turgide

Vinificazione

Le uve provengono da vigneti di 15/20 anni situati nei terreni circostanti il Castello della Sala, ad altitudine tra i 200 e i 400 metri s.l.m., di origine pliocenica, ricchi di fossili marini con alcune infiltrazioni di argilla. I grappoli, raccolti durante la notte, sono stati trasferiti in un convogliatore refrigerato, per assicurarne la bassa temperatura al momento delle operazioni di pigiatura e diraspatura. Le varietà sono state vinificate separatamente poichè maturano in tempi diversi e necessitano anche di un approccio diverso alla vinificazione; i mosti di Chardonnay sono rimasti a contatto con le proprie bucce dalle 8 alle 12 ore ad una temperatura di circa 10°C. Dopo questa fase, i mosti sono stati trasferiti in barriques nuove da 225 l. di rovere francese (Alliers & Tronçais) dove la fermentazione alcolica ha avuto luogo per 14 giorni circa. Il vino è rimasto sulle proprie fecce in barriques per circa 6 mesi, durante i quali ha completato la fermentazione malolattica. E' stato poi assemblato e imbottigliato. Ha fatto seguito un periodo di affinamento in bottiglia di ulteriori 10 mesi nelle cantine storiche del Castello della Sala, prima dell'introduzione sul mercato. Alcool: 13% Vol

Note degustative

Il vino, di colore giallo paglierino con qualche riflesso ancora verdolino, esprime un profumo intenso di note aromatiche di agrumi, pere e fiori di acacia che fondendosi insieme ai sentori di vaniglia ne aumentano la complessità. Ha un gusto pieno e ben strutturato, quasi salato con note dolci di burro di nocciola e allo stesso tempo persistente, fine e minerale. E’ destinato ad evolvere ed invecchiare molto bene

Recensioni

Scrivi una recensione

Cervaro della Sala 2009, Antinori

Cervaro della Sala 2009, Antinori

 

RICONOSCIMENTI

Il Cervaro deriva il suo nome da quello dei nobili che furono proprietari del Castello della Sala nel corso del 14° secolo: i Conti Della Cervara. Antinori ne ha acquistato la proprietà nel 1940. Questo vino ha vinto numerosi premi ed ha ottenuto diversi importanti riconoscimenti per la costante qualità dimostrata

Scrivi una recensione

30 altri prodotti della stessa categoria: